NORMATIVA
C.I.T.E.S.
Convenzione di Washington
Convenzione di Berna IUCN Red Data Book Link utili
CITES in Italia
Decreti Min.:  19/04/1996 , 03/05/2001*
08/01/2002 , 08/07/2005 , 31/10/2005
Circolari CITES:  n. 38/02 , n. 35/02 , n. 18/03 , n. 09/05
Regolamenti CE  
n. 338/1997 , n. 1808/2001
n. 349/2003 , n. 1497/2003
n. 252/2005 , n. 1332/2005
n. 605/2006 , n. 865/2006 
n. 1037/2007
n. 359/2009 , n. 407/2009 
CE Regolamento n. 407/2009
che modifica il regolamento (CE) n. 338/97 del Consiglio relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio

Regolamento (CE) n. 407/2009 della Commissione del 14 maggio 2009
(G.U.C.E. 19 Maggio 2009, n. L 123)

e Rettifiche

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE...

Download


CE Regolamento n. 359/2009
che sospende l’introduzione nella Comunità di esemplari di talune specie di fauna e flora selvatiche

Regolamento (CE) n. 359/2009 della Commissione del 30 aprile 2009
(G.U.C.E. 1 Maggio 2009, n. L 110)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE...

Download


CE Regolamento n. 1037/2007
che sospende l’introduzione nella Comunità di esemplari di talune specie di fauna e flora selvatiche

Regolamento (CE) n. 1037/2007 della Commissione del 29 agosto 2007
(G.U.C.E. 11 Settembre 2007, n. L 238)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE...

Download


CE Regolamento n. 865/2006
recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 338/97 del Consiglio relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio

Regolamento (CE) n. 865/2006 della Commissione del 4 maggio 2006
(G.U.C.E. 19 Giugno 2006, n. L 166)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE...

Download


CE Regolamento n. 605/2006
recante modifica del regolamento (CE) n. 349/2003 che sospende l’introduzione nella Comunità di esemplari di talune specie di fauna e flora selvatiche

Regolamento (CE) n. 605/2006 della Commissione del 19 aprile 2006
(G.U.C.E. 20 Aprile 2006, n. L 107)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CE) n. 338/97 del Consiglio, del 9 dicembre 1996, relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio (¹), in particolare l'articolo 19, paragrafo 2,

sentito il parere del gruppo di consulenza scientifica,

considerando quanto segue:

(1) A norma dell’articolo 4, paragrafo 6, del regolamento (CE) n. 338/97, la Commissione può stabilire restrizioni all’introduzione di alcune specie nella Comunità, alle condizioni ivi previste alle lettere da a) a d). Il regolamento (CE) n. 1808/2001 della Commissione, del 30 agosto 2001, recante modalità d’applicazione del regolamento (CE) n. 338/97 del Consiglio, relativo alla protezione di specie della flora e della fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio (²), ha inoltre stabilito le disposizioni applicative per tali restrizioni.

(2) L’elenco delle specie la cui introduzione nella Comunità è sospesa è stato stabilito dal regolamento (CE) n. 349/2003 della Commissione, del 25 febbraio 2003, che sospende l’introduzione nella Comunità di esemplari di talune specie di fauna e flora selvatiche (³).

(3) Sulla base di recenti informazioni, il gruppo di consulenza scientifica è giunto alla conclusione che lo stato di conservazione di alcune specie elencate negli allegati A e B del regolamento (CE) n. 338/97 potrebbe essere messo seriamente in pericolo qualora non ne venisse sospesa l’introduzione nella Comunità a partire da alcuni paesi di origine. Occorre quindi sospendere l’introduzione delle seguenti specie: Ursus thibetanus proveniente dalla Federazione russa; Cryptoprocta ferox, Scaphiophryne gottlebei, Euphorbia banae e E. kondoi provenienti dal Madagascar; Panthera leo proveniente dall’Etiopia; Balaeniceps rex, Grus carunculatus e Chamaeleo fuelleborni provenienti dalla Repubblica unita di Tanzania; Poicephalus gulielmi proveniente dal Congo; Accipiter melanoleucus, A. ovampensis, Aviceda cuculoides, Hieraaetus ayresii, H. spilogaster, Macheiramphus alcinus, Spizaetus africanus, Urotriorchis macrourus, Falco chicquera, Asio capensis, Bubo lacteus, B. poensis, Glaucidium perlatum, Scotopelia peli e Python regius provenienti dalla Guinea; Sagittarius serpentarius e Varanus exanthematicus provenienti dal Togo; Agapornis pullarius proveniente dalla Repubblica democratica del Congo; Cuora galbinifrons proveniente dalla Cina; Heosemys spinosa, Leucocephalon yuwonoi, Siebenrockiella crassicollis, Liasis fuscus, Euphyllia cristata, E. divisa, E. fimbriata, Hydnophora microconos e Scolymia vitiensis provenienti dall’Indonesia; Geochelone pardalis proveniente dall’Uganda e dallo Zambia; Uromastyx geyri proveniente dal Mali e dal Niger; Cordylus mossambicus, C. vittifer, Tridacna maxima e T. squamosa provenienti dal Mozambico; Dendrobates pumilio proveniente dal Nicaragua; Hippopus hippopus proveniente da Vanuatu; Hippopus hippopus, Tridacna gigas e T. maxima provenienti da Tonga e dal Vietnam; Tridacna crocea, T. derasa, T. maxima e T. squamosa provenienti dalle Figi e da Vanuatu; Tridacna crocea proveniente da Tonga; Tridacna maxima proveniente dagli Stati federati di Micronesia e dalle Isole Marshall; Tridacna tevoroa proveniente da Tonga e Catalaphyllia jardinei proveniente dalle Isole Salomone.

(4) Il gruppo di consulenza scientifica ha altresì concluso che, sulla base delle più recenti informazioni disponibili, non è più giustificata la sospensione dell’introduzione nella Comunità delle seguenti specie: Galago senegalensis proveniente da Gibuti; Galagoides demidoff proveniente da Kenya e Senegal; Callithrix argentata proveniente dal Paraguay; Saguinus labiatus proveniente dalla Colombia; Callicebus torquatus proveniente dall’Ecuador; Cebus albifrons proveniente dalla Guyana; Cebus capucinus e Aratinga solstitialis provenienti dal Venezuela; Cebus olivaceus proveniente dal Perù; Allenopithecus nigroviridis proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione; Colobus guereza proveniente dalla Guinea equatoriale; Lophocebus albigena proveniente dal Kenya; Papio hamadryas e Hippopotamus amphibius provenienti dalla Liberia; Cynogale bennettii proveniente da Singapore; Ara ararauna proveniente da Trinidad e Tobago; Neophema splendida proveniente dall’Australia; Poicephalus gulielmi proveniente dalla Repubblica democratica del Congo; Geochelone chilensis, Homopus areolatus, H. boulengeri, H. femoralis, H. signatus, Kinixys natalensis e Psammobates spp. provenienti da tutti gli Stati dell’area di distribuzione; Geochelone denticulata proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto Bolivia ed Ecuador; Geochelone elegans proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto il Pakistan; Kinixys belliana proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto Mozambico e Benin; Kinixys erosa proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto il Togo; Kinixys homeana proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto il Benin; Manouria emys proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto Bangladesh, India, Indonesia, Myanmar e Thailandia; Testudo horsfieldii proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto Cina, Pakistan e Kazakstan; Manouria impressa proveniente da tutti gli Stati dell’area di distribuzione, eccetto il Vietnam; Phelsuma cepediana e P. trilineata provenienti dal Madagascar; Phelsuma edwardnewtonii proveniente da Mauritius; Varanus albigularis proveniente dal Lesotho; Varanus rudicollis proveniente dalle Filippine; Ptyas mucosus proveniente dall’Indonesia e Dactylorhiza incarnata proveniente dalla Norvegia.

(5) Il regolamento (CE) n. 338/97, modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 1332/2005, prevede inoltre il trasferimento della Cacatua sulphurea e del Pyxis arachnoides dall’allegato B all’allegato A e l’eliminazione dell’Agapornis roseicollis da detti allegati. Pertanto non è più necessario sospendere le importazioni di dette specie.

(6) Tutti i paesi di origine delle specie soggette alle nuove restrizioni all’introduzione nella Comunità previste nel presente regolamento sono stati consultati.

(7) Occorre quindi modificare opportunamente l’allegato del regolamento (CE) n. 349/2003 e, per motivi di chiarezza, procedere alla sua sostituzione.

(8) Le misure previste dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato sul commercio delle specie di fauna e flora selvatiche,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1 
L’allegato del regolamento (CE) n. 349/2003 è sostituito dall’allegato del presente regolamento.

Articolo 2 
Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 19 aprile 2006.

Per la Commissione
Stavros Dimas
Membro della Commissione

(¹) GU L 61 del 3.3.1997, pag. 1. Regolamento modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 1332/2005 della Commissione (GU L 215 del 19.8.2005, pag. 1).
(²) GU L 250 del 19.9.2001, pag. 1.
(³) GU L 51 del 26.2.2003, pag. 3. Regolamento modificato da ultimo dal regolamento (CE) n. 252/2005 (GU L 43 del 15.2.2005, pag. 3).

 

ALLEGATO
Esemplari delle specie elencate nell'allegato B del regolamento (CE) n. 338/97 la cui introduzione nella Comunità è sospesa

(Classe: Reptilia, Ordine: Testudinata)
Specie
Provenienza
Esemplari
Paesi di origine
In base all'articolo 4, paragrafo 6, lettera:
Emydidae
Callagur borneoensisSelvaticaTuttiTuttib
Chrysemys pictaTutteViviTuttid
Cuora amboinensisSelvaticaTuttiMalaysiab
Cuora galbinifronsSelvaticaTuttiCinab
Heosemys spinosaSelvaticaTuttiIndonesiab
Leucocephalon yuwonoiSelvaticaTuttiIndonesiab
Siebenrockiella crassicollisSelvaticaTuttiIndonesiab
Trachemys scripta elegansTutteViviTuttid
Testudinidae
Geochelone denticulataSelvaticaTuttiBolivia, Ecuadorb
Geochelone elegansSelvaticaTuttiPakistanb
Geochelone giganteaSelvaticaTuttiSeychellesb
Geochelone pardalisSelvaticaTuttiRepubblica democratica del Congo, Mozambico, Uganda, Repubblica unita di Tanzaniab
Allevati allo stato naturaleTuttiMozambico, Zambiab
Origine «F» (¹)TuttiZambiab
Geochelone platynotaSelvaticaTuttiMyanmarb
Gopherus agassiziiSelvaticaTuttiTuttib
Gopherus berlandieriSelvaticaTuttiTuttib
Gopherus polyphemusSelvaticaTuttiStati Uniti d'Americab
Indotestudo elongataSelvaticaTuttiBangladesh, Cina, Indiab
Indotestudo forsteniiSelvaticaTuttiTuttib
Kinixys bellianaSelvaticaTuttiMozambicob
Allevati allo stato naturaleTuttiBeninb
Kinixys erosaSelvaticaTuttiTogob
Kinixys homeanaSelvaticaTuttiBeninb
Manouria emysSelvaticaTuttiBangladesh, India, Indonesia, Myanmar, Thailandiab
Manouria impressaSelvaticaTuttiVietnamb
Testudo horsfieldiiSelvaticaTuttiCina, Kazakstan, Pakistanb
Pelomedusidae
Erymnochelys madagascariensisSelvaticaTuttiMadagascarb
Podocnemis erythrocephalaSelvaticaTuttiColombia, Venezuelab
Podocnemis expansaSelvaticaTuttiColombia, Ecuador, Guyana, Perù, Trinidad e Tobago, Venezuelab
Podocnemis lewyanaSelvaticaTuttiTuttib
Podocnemis sextuberculataSelvaticaTuttiPerùb
Podocnemis unifilisSelvaticaTuttiSurinameb

 (¹) Animali nati in cattività , ma per i quali non ricorrono i presupposti per l'applicazione del capo III del regolamento (CE) n. 1808/2001, compresi eventuali parti o prodotti derivati.


Home Page
e-mail: turtleportal@free.fr

© Il Portale delle Tartarughe, 2000-2010. All rights reserved.